i

Viticoltura

Il primo obiettivo del nostro lavoro è il raggiungimento di una condizione di equilibrio nell’ambito della  densità di impianto, della potatura, della produttività e del controllo delle infestanti.

Per questo consideriamo la preservazione delle biodiversità, come il fondamentale fattore abilitante per ottenere un alto grado di autonomia della coltura a vite. E’ questa la caratteristica che permette alla vite di essere il più possibile autonoma nel proprio sviluppo, cioè di mantenere un alto livello di rigenerazione della materia organica in relazione all’ecosistema specifico in cui si trova.

 

 

In termini operativi questo significa creare le condizioni perché la vite cresca e si mantenga forte, in buona salute e produttiva da sola, senza dipendere da trattamenti esterni. In questo modo si può raccogliere un prodotto completamente naturale, che sia la miglior materia prima possibile a vinificazioni di qualità.

Lungi dall’essere basata su un romantico empirismo, il complesso di tecniche agronomiche utilizzate è basata su un approccio scientifico che rappresenta  la continuazione di una  tradizione che affonda le radici in tempi lontani, cioè  che collega il passato al presente (ed al futuro).

Tutto questo vuole esprimere la ricerca di una agricoltura a basso impatto che porti ad ottenere un frutto sano e profumato, adatto alle lunghe macerazioni ed all’invecchiamento del prodotto finito.

 

 

 

 


cytotec